Staccare la spina aiuta…anche nel lavoro!

Manca sempre il tempo per noi stessi durante l’anno. Proviamo almeno in vacanza ad usarlo per noi stessi. Non solo. Senza essere assediati dai sensi di colpa del non essere performanti puntiamo durante le ferie all’otium creativo. Spesso le idee più belle anche dal punto di vista del business vengono mentre si è in vacanza. Valorizzare il potere creativo dell’otium è la vera forza delle vacanze. Prendersi e darsi tempo è il miglior antidoto contro lo stress e la formula che difende la nostra salute mentale e fisica.

Altra regola fondamentale delle vacanze: annoiarsi. Aggiungere la noia all’otium è indispensabile. Solo stando in queste due dimensioni unite avremo la possibilità di vedere le cose con la giusta distanza, la vita, la carriera e fare quelle riflessioni che ci portano poi a cambiare con efficacia le cose che non vanno e che nell’ordinario della giornata ci sembrano ‘automatiche’.

Ultima regola integrativa alle due precedenti è di non riempire le giornate di vacanze di impegni, gite e agenda. Siate aperti alle novità, ai luoghi non conosciuti, ai racconti delle persone. Insomma è necessario non replicate in ferie le giornate lavorative piene di appuntamenti anche se si tratta di eventi e cose piacevoli.

Se proprio non riuscite a staccare completamente per delle scadenze importanti da rispettare, la soluzione può essere quella di scegliere un’ora specifica (o un giorno), e solo in quell’ora leggere le mail di lavoro e fare le eventuali chiamate indispensabili. In questo modo riuscireste a rilassarvi maggiormente nel resto del tempo dedicato al relax e allo svago.

Non trasgredite questa importante regola!. Sebbene usare le vacanze per lavoro può ridurre lo stress a breve termine consideriamo che si perde un’importante opportunità per ridurre lo stress a lungo termine.