Lavoro e sogni a JobbandoLab 2019

La fotografia degli studenti protagonisti al nostro cantiere.

Abbiamo scattato una istantanea agli studenti che hanno partecipato al cantiere di #Jobbando2019, l’evento in programma il 25 ottobre prossimo al TuscanyHall di Firenze. Sono emersi gli interessi, le paure, le idee, i sogni, le strade da percorrere per uscire dalla scuola e guardare in faccia il futuro e il lavoro. Un binomio spesso incerto per la generazione che sta finendo le superiori e non sa a che passione e santo votarsi.

I giovani che abbiamo incontrato, 60 su 90 hanno risposto al nostro questionario durante l’edizione 2019 di #Jobbandolab che si è svolto alle Murate di Firenze il 6 di maggio scorso, hanno raccontato di qualche ora di orientamento professionale alle spalle, di memorabili esperienze di lavoro nella stagione estiva e di tanti timori pensando a come concilieranno domani i propri interessi e aspirazioni al mondo dell’occupazione.

Se in 10 hanno confermato la volontà di proseguire gli studi iscrivendosi all’università, quasi la metà ha spiegato di avere nel cassetto una prima bozza di curriculum da perfezionare. Sulle strade da percorrere per cercare lavoro gli studenti si dividono abbastanza nettamente, la metà si affiderà ai siti delle aziende a caccia di candidati da inserire nell’organico, l’altra metà seguirà il metodo più tradizionale, quello di consegnare di persona i cv. Infine uno su tre si rivolgerà alle agenzie per il lavoro.

Poco meno della metà degli studenti interpellati non ha in mente cosa farà da grande. Dalla fotografia emerge il settore dell’informatica è il più gettonato, sono 10 su 60 coloro che vorrebbero lavorare in questo ambito. Moda e design seguono a ruota nella classifica dei lavori più quotati. In 5 hanno esplicitamente parlato di voler intraprendere la ‘carriera militare’; in due sognano che l’occupazione del futuro aiuti il prossimo e sia socialmente utile, infine non mancano coloro che vorrebbero fare gli avvocati e i magistrati.

Gli studenti che hanno partecipato con entusiasmo alla giornata #Jobbandolab provengono dall’Istituto Calamandrei di Sesto Fiorentino, dall’Istituto Russel Newton di Scandicci e dall’Istituto Cellini di Firenze.

Alla domanda a chi ti rivolgi per avere consigli sul mondo del lavoro ben oltre la metà (35) vede nei genitori, negli amici e nei conoscenti le figure di riferimento, in 10 affermano di non sapere a chi rivolgersi e solo in 5 ritengono professori e scuola i giusti referenti a cui chiedere informazioni. I restanti 10 confideranno nelle proprie forze senza chiedere suggerimenti.

Nessuno dei 60 studenti che ha risposto alle nostre domande conosce cosa siano le politiche attive del lavoro. In compenso abbiamo trovato in tanti dei loro occhi la voglia di capire questo mondo per niente facile quando si cercano strade concrete capaci per costruire il lavoro del domani.  L’invito è che Jobbando 2019 rappresenti per tutti loro una opportunità reale per incontrare, in modo positivo, al mondo del lavoro. In bocca al lupo ragazzi!