LabSitters a Jobbando

Abbiamo incontrato Giulia Fantacci founder di LabSitters

Cos’è LABSITTERS? Labsitters è una startup di Firenze, nata nel 2016 da una mia idea, che propone un metodo innovativo per l’insegnamento delle lingue straniere. Il Metodo Labsitters consiste nell’imparare una nuova lingua divertendosi, attraverso lo svolgimento di laboratori creativi. Con l’esperienza di gioco, arte, cucina, scienza e musica i bambini apprendono una lingua straniera in modo spontaneo. Ogni corso è personalizzato sulle esigenze del bambino o del gruppo di bambini, sulla base del loro livello di inglese, francese o spagnolo.

I genitori, tramite il sito web, potranno scegliere tra laboratorio individuale o di gruppo, la lingua desiderata, l’attività del laboratorio, il giorno e l’ora. La Labsitters più vicina a casa e disponibile riceverà la prenotazione e si recherà con tutto il materiale presso il domicilio del bambino per svolgere il laboratorio. Labsitters non è una semplice piattaforma finalizzata a far incontrare domanda e offerta. Il personale Labsitters viene reclutato a seguito di un lungo percorso di selezione e formazione. Si tratta di professionisti rigorosamente madrelingua, che affiancano i più giovani in varie attività divertenti ed educative.

Perchè sarete a Jobbando? Saremo a Jobbando perché oltre ad offrire un importante servizio di apprendimento della lingua inglese per i più piccoli, siamo anche un’opportunità di lavoro. La nostra azienda ricerca continuamente nuove figure da inserire sia nei nostri uffici che a domicilio. Le figure principalmente ricercate sono ragazzi madrelingua che mettono a disposizione un po’ del loro tempo per svolgere i laboratori con il Metodo Labsitters.

Quali sono le attività che organizzate nell’ambito dell’evento? Giochi e laboratori creativi per bambini.

Le donne e il lavoro, un tema a voi caro che si sposa con l’inclusione che trattiamo in questa edizione di Jobbando? Si, la nostra azienda è composta quasi interamente da donne. Si tratta di persone che hanno a cuore i bambini e la loro formazione e che quotidianamente si migliorano per offrire un buon servizio di apprendimento per i più piccoli.

Quali sono i servizi che offrite e i vostri valori? Il nostro core business ruota attorno ai laboratori a domicilio, ma date le esigenze di mercato abbiamo quest’anno allargato la nostra presenza in molte strutture dove svolgiamo i nostri laboratori con un appuntamento settimanale basato su obiettivi strutturati. Ciò che ci sta più a cuore sono i bambini, la loro soddisfazione, il loro coinvolgimento e la formazione. Desideriamo diffondere il nostro Metodo per dimostrare a loro che l’inglese può essere qualcosa di bello e coinvolgente se imparato con un metodo nuovo e non convenzionale. Il nostro team è principalmente mosso dalla passione per questo lavoro e quando c’è passione anche le famiglie percepiscono la differenza.